Home Attività Riabilitazione del pavimento pelvico
Stampa

Riabilitazione del pavimento pelvico


Indicato per tutte le donne in particolare per:
chi ha disturbi del perineo e chi li vuole prevenire
in gravidanza e dopo il parto
in menopausa e nella terza età

 

 

riabilitazione

Il lavoro con la muscolatura perineale è soprattutto un lavoro di prevenzione per un pavimento pelvico che deve affrontare un parto, questo significa lavorare soprattutto con il rilassamento ed il respiro.

La ginnastica perineale ha, in questo caso, per obiettivo l’allungamento dei muscoli e la mobilità dell’articolazione del bacino così da prevenire un danno durante il parto, ancora più indispensabile se già durante la gravidanza ci sono perdite di urina. Dopo il parto sono varie le cause che possono determinare un pavimento pelvico debole, per questo è consigliabile partecipare, a circa due mesi dal parto, ad un corso di recupero perineale.

 

 

La ginnastica del pavimento pelvico è consigliata:


• Quando ci sono problemi di schiena;
• Prima durante e dopo la menopausa;
• In soggetti con tessuto connettivo morbido (pericolo di prolasso dell’utero o prolasso vaginale);
• Sessualità dolorosa o vissuta in modo insoddisfacente;
• Durante la gravidanza per ottenere un perineo pronto all’apertura o se il perineo è già debole;
• Dopo il parto per favorire un completo recupero delle fasce muscolari;
• Dopo un parto con lacerazione del perineo o episetiomia;
• Dopo un cesareo o altri interventi ginecologici (quando ad esempio si ha una sensazione di perdita);
• Parti numerosi.


Per raggiungere un perineo tonico è indispensabile regolarità nell’esecuzione degli esercizi per almeno due mesi.
Una cadenza settimanale può anche essere utile, ma se gli esercizi vengono eseguiti in modo giornaliero, poiché il corpo “ha memoria”, si ricostruisce la forza con maggiore dinamica


I vantaggi dell’allenamento del perineo


riabilitazione

 

Perineo pronto all’estensione durante il parto;
• Maggiore consapevolezza nel processo del parto ottenuta tramite rilassamento e respirazione;
• Maggior controllo sui muscoli quando si starnutisce o mentre si tossisce senza perdita incontrollata di urina;
• Aumento del piacere sessuale;
• Gambe libere da tensioni;
• Schiena senza dolore, facendo lavorare correttamente il bacino ed il perineo;
• Postura allineata e minor tensione nelle spalle;
• Aumenta l’energia e la vitalità: il corpo funziona in modo più ergonomico

 

 

PROGRAMMA
Consapevolezza corporea del bacino
Allineamento posturale
Mobilità e tonicità muscolare
Movimento con utilizzo di palle e fasce elastiche
Respiro e perineo
Movimenti quotidiani per la prevenzione dei disturbi perineali



 

 

 

 

 

 


 

Facebook


BLOG


 

SIDS


Acquaticità